6 agosto 2016

La lunga corsa verso l'indipendenza

Non mi chiederò "ma quando esattamente è cresciuto?" perché li vedo ogni giorno i cambiamenti; fisici, quando gli cammino accanto e mi accorgo che con la sua testa mi sorpassa di un bel po' il punto vita, quando lui stesso si stupisce e mi fa notare che ora, allungando la mano raggiunge il cassetto più alto della sua alta cassettiera, e cognitivi, dalle domande sempre più profonde che mi pone, dai meccanismi dei suoi ragionamenti.
E, incredibilmente, trascorre un sacco di tempo a giocare da solo. 

1 agosto 2016

Una palestra vera e propria!

È stupendo avere dei bambini perché ti fanno rivivere emozioni, ogni giorno, anche ciò che è scontato diventa una nuova scoperta e io adoro vedere il mondo attraverso gli occhi del mio bambino.

Oggi il ballerino ha iniziato un nuovo centro estivo in piscina, ma visto il tempo incerto, questo primo giorno lo passano in palestra.
Gliel'avevo detto,

28 giugno 2016

Malattie e stress

Devo ricordarmi di chiedere alle maestre se si vince un premio per la presenza.
 
Secondo anno di scuola dell'infanzia (preceduta da due anni di asilo nido) e il ballerino ha fatto solo tre giorni di assenza nel mese di novembre, e per un'infezione al dito. Credo abbia avuto qualche linea di febbre in un weekend, ma anche durante l'epidemia intestinale di marzo, è stato l'unico bambino della sua aula sempre presente.
 
Ogni volta che lo dico mi tocco il naso, tocco legno e tutto quello che occorre.
Sicuramente la predisposizione familiare gioca il suo ruolo, ma